Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Una birra artigianale in città

Vota questo articolo
(0 Voti)

A memoria, non mi pare di aver mai recensito prodotti alimentari, men che meno bevande, ancor meno birre, ma questo caso è una validissima eccezione per due motivi almeno: il primo è che si tratta davvero di un ottimo prodotto, il secondo è che la produzione avviene nella mia città. 

Ho conosciuto questa birra quasi per caso: essendo un assiduo frequentatore di un emporio ecobio in città [1] mi trovo spesso ad acquistare prodotti anche solo per il gusto di assaggiarli, e così anche la signora (che ancor più di me acquista presso questo negozio). Una sera proprio lei rientra in casa con questa birra, una "Fredric" Red Ale [2] della marca Almond'22. 

Ora, io non sono un grande esperto nè un gran bevitore di birre, ma questa marca davvero non l'avevo mai sentita prima; particolare assai piu' curioso è l'informazione che "trattasi di birra artigianale prodotta qui in città". Cosa ancor più strana, la bottiglia: una bottiglia da champagne da 1lt (il che giustificherebbe abbondantemente il suo prezzo, 8,50 €). 

Mai vista prima una birra in una bottiglia da champagne. Decidiamo di assaggiarla la sera stessa (un sabato, dedicato alla classica visione di film a noleggio con popcorn): ha un gusto molto forte, è pastosa, con un retrogusto leggermente piccante; ma è buona, davvero molto buona! 

Qualche tempo dopo (giusto un paio di settimane fa) l'emporio festeggia il suo primo anno di attività con un incontro all'aperto fatto di stand enogastronomici, musica etcnica e ... degustazione di birra artigianale. Oibo'! Un'occasione da non perdere... 

Alla degustazione conosciamo così Jurji Ferri che, insieme alla moglie Valeria Saraceni, ha deciso di avviare questa attività soltanto tre anni fa e quasi per caso. I due, infatti, come hobby producevano della birra fatta in casa che, a detta dei loro amici, era talmente buona da meritare un'avventura più consistente del classico giro amatoriale, arrivando quindi a realizzare una vera e propria attività artigianale di produzione e commerciale. 

dal sito di birra almond'22Il "minibirrificio"Almond'22 nasce nel 2003 sulle colline di Pescara, in un edificio del 1870. In questo stabile, nel 1922 le mani esperte delle operaie pelavano le mandorle destinate alla produzione artigianale dei confetti abruzzesi. Tutto il lavoro era manuale,puro artigianato. Questa storia ha dato vita al nome della nostra birra, (Almond in inglese significa mandorla) e alla volontà di mantenere la produzione completamente artigianale. Tutto è svolto manualmente, con enorme passione ed attenzione ai particolari.



Jurji, a quanto mi è dato apprendere dalle chiacchierate durante l'incontro, si occupava di tutt'altro ma aveva da sempre il pallino della buona cucina, dei prodotti tipici, dell'artigianato; non è un caso quindi che il birrificio sia stato realizzato recuperando un vecchio impianto industriale cittadino, o che per preparare la birra siano utilizzati quasi esclusivamente prodotti locali regionali ed eco-equo-bio. 

Come non è un caso che il birrificio stia iniziando una collaborazione con una famosa cioccolateria cittadina per realizzare dei cioccolatini ripieni di gelatina di birra (assaggiati in anteprima proprio durante l'incontro presso l'emporio ... una roba da non credere!), o con un noto produttore di latticini in regione con cui realizzare un formaggio alla birra ... tutti prodotti artigianali che saranno presentati nella prossima fiera nazionale dei prodotti artigianali locali. 

Alla degustazione abbiamo avuto modo di assaggiare altri tre tipi di birra: la "GRAND CRU" strong ale belga, la "IRIE" Ale chiara e la "FARROTTA" Ale chiara di farro (una prelibatezza da leccarsi i baffi!), tutte rigorosamente servite a temperatura ambiente, e soprattutto da degustarsi in appositi bicchieri (realizzati anche questi artigianalmente) da birra. 

Come ha spiegato Jurii all'incontro, e come troverete riportato anche sul sito del birrificio, "le birre Almond '22 sono prodotte artigianalmente e rifermentate in bottiglia con metodo champenoise. Per preservare le qualità organolettiche, non sono sottoposte a filtraggio e pastorizzazione. Tutte le fasi di lavorazione sono eseguite manualmente, compresi imbottigliamento ed etichettatura." 

Un'ultima indicazione: sul sito del birrificio [3] potrete trovare alcune ricette culinarie a base di birra, come fare per realizzare la birra in casa, dove potete trovare la birra almond'22, e soprattutto la possibilità di ordinarla online :-) 

Che altro aggiungere se non, provatela poi sappiatemi dire?
buona degustazione! :-)


note:
[1] emporio primo vere http://www.emporioprimovere.it
[2] http://www.birraalmond.com/prodotti.php
[3] http://www.birraalmond.com/ 

Articolo tratta da: Ciao.it

Letto 11264 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.